Nara

L’Antica Capitale del Giappone e un Santuario della Natura 🦌🏯

Posizione su Google Maps
Sito Ufficiale Visitare Nara

La Prefettura di Nara è un tesoro di catene montuose sacre, siti spirituali e manufatti che echeggiano l’alba della civiltà giapponese. A due passi da Osaka e Kyoto, i santuari e i templi di Nara sono tra i più antichi del Giappone. Molti di questi siti antichi sono completati da giardini fioriti magnificamente coltivati. Il Parco di Nara è particolarmente famoso per i suoi cervi mansueti che vagano liberamente, mentre il vicino Tempio di Todaiji vanta la più grande statua di Buddha in bronzo del mondo. Importanti percorsi di pellegrinaggio si incrociano nell’area del Monte Yoshino, un sito del Patrimonio Mondiale e una destinazione mozzafiato per la fioritura dei ciliegi ogni primavera.

Come Arrivare

Nara è facilmente accessibile da Osaka o Kyoto, rendendola un’escursione ideale per chi esplora la regione.

Punti Salienti di Nara

  • Antichi Templi: Ammirate alcune delle strutture più antiche del mondo al Tempio di Horyuji.
  • Percorsi di Pellegrinaggio Sacri: Imbarcatevi in viaggi spirituali lungo la strada più antica del Giappone, il Yamanobe-no-michi.
  • I Cervi Amichevoli del Parco di Nara: Godetevi l’esperienza unica di nutrire i 1.000 cervi mansueti che abitano il parco.

Il Parco di Nara è un vasto spazio di 660 ettari, celebre per i suoi cervi che si muovono liberamente e per i templi di fama mondiale. L’atto di nutrire i cervi è un’attrazione popolare, con cracker speciali disponibili per l’acquisto. Per i visitatori umani, il parco offre case da tè tradizionali e chioschi ricchi di snack e souvenir.

Il Tempio di Todaiji e il suo Buddha alto 15 metri sono la gemma della corona dei templi di Nara. Entrate attraverso l’imponente Porta di Nandaimon e venite accolti da due figure guardiane alte 8 metri. Lo sfondo del tempio, Nigatsudo, presenta incantevoli viste sulla città.

Attraverso il parco si trova il Santuario di Kasugataisha, noto per le sue strutture vermiglio e bianche decorate con squisite lanterne in ottone, illuminate due volte all’anno. A maggio, i fiori di glicine del santuario sono uno spettacolo da vedere.

Isuien, lontano dalle folle rumorose, è un esempio stellare di design di giardino giapponese tradizionale, con un giardino formale e un giardino più grande per passeggiate che impiega il concetto classico di paesaggio prestato. I giardini sono una festa per gli occhi, particolarmente durante l’autunno.

A due passi da Isuien si trova la Sala del Tesoro Nazionale di Kohfukuji, famosa per le sue sculture buddiste realizzate da maestri come Unkei. Le figure dall’aspetto vivace sono sorprendenti. Non perdetevi la vista da cartolina dal Laghetto di Sarusawa verso il pagoda del tempio.

Per una dose di arte buddista giapponese, dirigetevi al Museo Nazionale di Nara. L’architettura del periodo Meiji del museo vale la pena di essere vista, anche se avete poco tempo.

Per viste panoramiche su Nara, fate un’escursione attraverso la Foresta Primordiale del Monte Kasuga, un bosco sacro con il riconoscimento del Patrimonio Mondiale. Il picco

del Monte Wakakusa offre le migliori vedute, che possono anche essere godute dai bus turistici che percorrono la panoramica Via Panoramica di Nara Okuyama.

Che stiate percorrendo antichi percorsi di pellegrinaggio, comunicando con dolci cervi o assorbendo la serena bellezza di storici giardini, Nara è un rifugio di splendore culturale e naturale in attesa di essere esplorato.


Pubblicato

in

da

Tag: