Maison Hermès – Ginza – Renzo Piano

🏢 Maison Hermès, Tokyo: Un Gioiello Architettonico di Renzo Piano

Link Utili 🔗

La Maison Hermès, situata nel vivace quartiere di Ginza a Tokyo, rappresenta non solo un negozio, ma una significativa dichiarazione architettonica di Renzo Piano. Scelta dal rinomato gruppo francese Hermès per la sua sede principale asiatica, questo edificio di 6.000 metri quadrati ospita spazi commerciali, laboratori, uffici, aree espositive, sezioni multimediali e un giardino sul tetto in stile francese. La concezione e realizzazione dell’edificio hanno presentato sfide sia estetiche che tecniche, soprattutto nella creazione di un capolavoro architettonico che soddisfa rigorosi requisiti di sicurezza antisismica in una città nota per il suo paesaggio architettonico diversificato.

Design Architettonico e Caratteristiche 🏛️

La facciata dell’edificio, ispirata all’immagine di una ‘lanterna magica‘ simile a quelle delle case tradizionali giapponesi, cattura l’essenza dell’ispirazione del design. Comprendendo 13 piani (inclusi tre livelli sotterranei), la Maison Hermès si estende per 45 metri in lunghezza e 11 metri in larghezza. Al suo cuore si trova una piazza aperta, che conduce all’ingresso principale e a una stazione della metropolitana sotterranea a due livelli accessibile tramite una scala mobile integrata.

La facciata della Maison Hermès è notevolmente realizzata con blocchi di vetro su misura, ognuno di 45 x 45 centimetri, creando un ‘velo di vetro’. Questa caratteristica distintiva non solo soddisfa rigorosi standard di sicurezza antincendio, ma garantisce anche l’integrità strutturale durante i terremoti. L’interazione di luce e trasparenza si trasforma nel corso della giornata, alterando l’aspetto esterno dell’edificio e stabilendo un equilibrio tra eleganza tradizionale e innovazione tecnologica.

Innovazione nel Design Antisismico ⚙️

Ispirandosi all’architettura dei templi shintoisti, la Maison Hermès presenta un sistema antisismico unico. Un albero centrale, dal quale sono sospese le lastre dell’edificio, forma la struttura principale. Questo concetto riecheggia la resilienza dei templi shintoisti contro frequenti terremoti. La linea primaria di pilastri è saldamente radicata nella fondazione, mentre i pilastri più interni sono ammortizzati su materiale viscoelastico per assorbire le scosse. Questo design ingegnoso consente all’intera struttura di muoversi durante un terremoto, con spostamenti predefiniti uniformemente distribuiti su tutti gli elementi strutturali, garantendo così la sicurezza e l’integrità dell’edificio e dei suoi sistemi di rete.

In Sintesi

La Maison Hermès a Tokyo si erge come un testamento dell’abilità architettonica di Renzo Piano, fondendo in modo armonioso estetica giappon

ese tradizionale e avanzamenti tecnologici moderni. Il suo design unico non solo soddisfa le esigenze funzionali di uno spazio commerciale, ma contribuisce anche a un’iconica struttura nel tessuto urbano di Tokyo.


Pubblicato

in

,

da

Tag: